Dopo una prima parte del mese di Giugno tutt’altro che estiva la ” bella stagione “ si è subito rifatta con temperature elevate e una stabilità duratura che ci stanno interessando ormai da una ventina di giorni. Ma come sempre accade nel periodo estivo queste lunghe fasi calde e stabili vengono repentinamente stoppate da temperature in calo e precipitazioni. Nel corso di questa settimana e sopratutto a partire da mercoledì l’anticiclone afro-azzorriano verrà soppiantato da una circolazione più fresca d’origine nord-atlantica che porterà un brusco calo termico nell’ordine degli 8/10°C (fig.1 ) e qualche precipitazione dovuta al repentino cambio circolatorio.

Fig.1.  spaghi Ensamble temperature a 850hpa
Fig.1. spaghi Ensamble temperature a 850hpa

Questo cambiamento di circolazione è ancora più evidente dalla mappa rappresentativa del jet stream ( vento a 300hpa ), dove è ben evidente come una saccatura nord-atlantica entrerà decisa verso l’europa centrale coinvolgendo anche la nostra penisola con venti più freschi prima di libeccio poi di maestrale, riportando le temperature ben al di sotto delle medie del periodo ( fig.2 )

Fig.2. mappa del Jet Stream
Fig.2. mappa del Jet Stream

Se dal punto di vista termico abbiamo già visto come il break sarà deciso e repentino, non possiamo dire lo stesso dal punto di vista delle precipitazioni che al momento risulterebbero prediligere il nord e il versante adriatico, lasciando i settori nord-tirrenici più ai margini con una spiccata variabilità che dovrebbe comunque portare dei rovesci tra mercoledì e giovedì. In questi repentini cambi di circolazione tuttavia non sono mai da escludere rovesci temporaleschi localizzati anche di moderata-forte intensità. Estate quindi che subirà un fondamentale e brusco stop che permetterà alla natura e alle persone di tornare a respirare dopo settimane di caldo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here