Si è appena chiuso il secondo mese autunnale di questo 2015 ed è arrivato il momento di tirare le somme dal punto di vista termico e pluviometrico. Nei prossimi giorni entreremo nel dettaglio delle varie stazioni sparse sul territorio, oggi ci focalizzeremo sui dati registrati a Siena, precisamente nel quartiere di Vico Alto.

ANALISI GENERALE OTTOBRE 2015

Il mese di ottobre è stato caratterizzato da piogge abbondanti. Nonostante la persistenza di un blocco alle classiche perturbazioni atlantiche in evoluzione da ovest verso est, delle saccature in successivo cut-off sono comunque riuscite ad insediarsi nel mediterraneo, colpendo in maniera organizzata oltre che il centro-sud (duramente colpito a fine mese) anche il centro-nord Italia compresa la Toscana, che ha visto nei settori centro- settentrionali gli accumuli più consistenti.

L’ evento più intenso si è verificato il giorno 6, quando un flusso instabile da ovest precedente un calo termico è riuscito a creare, stante la colonna d’aria instabile, un groppo temporalesco autorigenerante che ha cominciato a svilupparsi a nord-ovest della città, maturando nel tardo pomeriggio nella zona nord- est, in particolare tra i quartieri nord e la zona di Quercegrossa- Vagliagli, dove si sono rilevati accumuli superiori ai 50 mm in 1 ora.

La dinamica ha in un certo senso ricordato, come posizionamento della cella temporalesca, l’evento del 30 gennaio scorso, ovvero: fenomeni concentrati in una striscia che va da Siena- specie zona nord- verso il Chianti e più alla lontana l’aretino.Come accadde a gennaio, pur con bariche e termiche differenti, ha contribuito a tale evoluzione una convergenza tra correnti da nw a nord della città e correnti da sw a sud, inserite in un letto di correnti mediamente occidentali.

Successivamente, si sono avuti altri due eventi precipitativi di cui uno spalmato in più giorni a metà mese, l’ altro concentrato tra il 28 ed il 29, entrambi legati a basse pressioni in cut-off sul Mediterraneo centrale, con correnti al suolo mediamente da sud-est, elemento questo che, a differenza dei mesi precedenti, ha favorito stavolta le zone a nord-ovest della città.

Le temperature si sono mantenute pressochè in media, in controtendenza agli ultimi anni nei quali Ottobre vedeva frequenti fasi calde di stampo più tardo estivo che autunnale. Questo è visibile dall’immagine sottostante ( fig.1 ) dove è ben evidente come le anomalie negative si concentrino nell’Europa centrale e orientale, lasciando l’Italia sotto media o in media dalle regioni centrali verso nord, e sopra media nelle estreme regioni meridionali.

Fig.1.  Anomalie termiche in Europa Ottobre 2015
Fig.1. Anomalie termiche in Europa Ottobre 2015

DATI SIENA VICO ALTO

Temperatura media: +14.8° ( media storica Siena 71/2000 +14.9° )

Temperatura media minime +12.1°

Temperatura media massime +19°

Temperatura minima assoluta +8.1°

Temperatura massima assoluta +24.1°

Pioggia mensile 204.7mm ( media storica Siena 71/2000 104mm )

Massima pioggia giornaliera 45.5mm

GG di pioggia 13gg

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here